“A Changing Republic. Politics and Democracy in Italy” è il nuovo libro di Gianfranco Pasquino e Marco Valbruzzi, pubblicato da Edizioni Epoké a settembre 2015. Il volume, in lingua inglese, traccia la storia del sistema politico  italiano dal 1994 a oggi, tra vecchi problemi e innovazioni politiche.

Le vicende sono analizzate cercando di evitare gli stereotipi che spesso contraddistinguono gli esperti italiani e stranieri ripercorrendo i passi più importanti dell’ultimo ventennio, dall’implementazione delle primarie al nuovo ruolo giocato dai Presidenti della Repubblica, capaci di arginare almeno in parte la partitocrazia, fino alle trasformazioni nel sistema dei partiti.

Il volume raccoglie e rielabora alcuni articoli già pubblicati per riviste internazionali di grande prestigio, frutto di ricerche accademiche approfondite, “A Changing Republic” si propone di fornire una valutazione complessiva del sistema politico italiano e delle trasformazioni che lo hanno investito nei vent’anni di “transizione”.

Il lettore potrà trovare spunti interessanti di riflessione e confronto rispetto a tutti le principali quesrtioni che la scienza politica ha fatto emergere sul caso italiano: le già citate primarie per la scelta del Premier e quelle per la scelta dei candidati locali, l’esperienza dei governi tecnici e delle grandi coalizioni, il rafforzamento dei partiti personali fino ad arrivare al profilarsi di un sistema tripolare.

Guarda la scheda del libro


Gli autori

Gianfranco Pasquino è Professore Emerito di Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna e Fellow dell’Accademia dei Lincei. Presidente della Società Italiana di Scienze politiche dal 2010 al 2013, le sue pubblicazioni più recenti sono “Partiti, istituzioni, democrazie” (2014) e “Cittadini senza scettro. Le riforme sbagliate” (2015). Nel 2014 è stato co-editore del Dizionario di Politica (4 ed) e di “Oxford Handbook of Italian Politics (in pubblicazione, 2015)

Marco Valbruzzi PhD presso European University Institute di Firenze. Autore di “Primarie. Partecipazione e leadership” (2005) e co-curatore insieme con G. Pasquino di “Il potere dell’alternanza. Teorie e ricerche sui cambi di governo (2011). Il suo ultimo lavoro di curatela sono “Quarnt’anni di scienza politica in Italia (2013) e “L’Italia e l’Europa al bivio delle riforme” (2014). Insieme ad Antonella Seddone, per Epoké ha curato il volume “Le primarie da vicino

Facebooktwitter