14,00

10 disponibili

Titolo: (s)legàmi. Cinque storie di legami con l’autismo
Autore: Valentina Usala (a cura di)
Contibuti di: Salvatore Bandinu, Christian Castangia, Bruno Furcas, Roberta Toso
Collana: Saggi
Anno: 2015
ISBN: 978-88-98014-91-0
Prezzo: 14,00 €
Ebook: 5,99 € disponibile in versione Kindle 

Il libro nasce legato a un progetto destinato alle scuole superiori, finalizzato a far conoscere il tema dell’autismo. Non si tratta di un manuale scientifico, da di un resoconto delle esperienze di quattro operatori del settore che, a vario titolo, hanno lavorato sul tema.

Dalla quarta di copertina
(s)legàmi: i non legami slegati e confinati da recinzioni. Cinque storie di legami, raccontate da chi ha vissuto faccia a faccia il disturbo dello spettro autistico. Storie in cui non esistono i farmaci o le contenzioni, ma solo le emozioni di chi ha lavorato nell’ambito del disagio.
Il confronto fra utente e operatore, il voler intrecciare un legame, come si intrecciano i fili di un gomitolo. La ricerca di un segnale, di un contatto con un mondo rinchiuso dentro la sua fragilità.

Valentina Usala
Valentina Usala Nata a Tortona il 22 febbraio del 1987; dopo la maturità classica, ha studiato Lettere Moderne (indirizzo Discipline dello spettacolo) presso l’Università degli studi di Pavia, senza però conseguire la laurea. Ha scritto due volumi ambientati nella sua terra d’origine: Filla de nemusu (Tipografia Fadia, 2003) il secondo Passo a quattro mori (Arkadia Editore, 2010). Nel corso degli anni la propensione alla sfera sociale ha trovato espressione in diverse attività: ha ideato, condotto e promosso alcuni progetti scolastici, in cui si è sensibilizzato sul tema del bullismo, della devianza giovanile e della detenzione minorile. Insieme ai due cari amici Bruno Furcas e Salvatore Bandinu, con i quali si è confrontata tra Piemonte e Sardegna su queste problematiche giovanili, e con la collaborazione dei professionisti Roberta Toso e Christian Castangia, sta portando avanti un progetto sulla tematica dello spettro autistico, di cui fa parte anche questa pubblicazione, da lei curata. Attualmente sta frequentando un corso in Arteterapia clinica

Facebooktwitter