Grandi, Stefania

Stefania Grandi nasce a Cuggiono (MI) il 6 novembre 1968, figlia unica coccolata e viziata, subisce un profondo cambiamento all’età di 18 anni quando il papà Anacleto si ammala di cancro lasciando la sua famiglia prematuramente. Rimboccandosi le maniche, l’autrice si laurea in chimica, prende un master in scienza e tecnologia dei materiali e un dottorato in scienze chimiche: 10 anni di studi accademici che non hanno niente a che vedere con la letteratura e i libri. a 30 anni, da Galliate (NO) si trasferisce a Tornaco (NO). Tre anni dopo si sposa con Gianluca con l’intenzione di ingrandire la famiglia al più presto. Il progetto si realizza dopo quasi 7 anni, attraverso il lungo viaggio verso l’Africa raccontato in questo libro. Proprio questo viaggio, tramite cui diventa mamma di due splendidi bambini, segna un nuovo cambiamento del suo animo. Oggi è insegnante di chimica nelle scuole superiori. È inoltre inventrice e promotrice di un progetto di recupero e riciclo della silice dalla cenere della lolla del riso.